<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1961383744150112&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

27 ottobre 2017

"Stranger Things 2". Se usi l’App “Lyft” finisci nel Sottosopra

YAM112003_breaking_news_.png

 

 

Netflix e Facebook tra i marchi più amati dai Millennial nel 2017

Secondo i dati rilasciati recentemente da Yougov, società statunitense specializzata in analisi dei dati e ricerche di mercato, i brand che piacciono di più ai Millennial sono facili da usare, ma soprattutto utili ed economici.

Non a caso, sul podio salgono Facebook, Netflix e H-E-B, retailer della grande distribuzione sconosciuto in Italia, ma a quanto pare non negli Stati Uniti dove si è aggiudicato la medaglia di bronzo. Tra i dieci brand più utilizzati dalla Generazione Y, anche Amazon, Walmart, Victoria’s Secret, YouTube e Snapchat.

Continua la lettura su Ninja Marketing

Tv on demand, vincono l’immediatezza e la semplicità nell’utilizzo

Lo studio promosso dal Centro di Ricerca di Neuromarketing Behavior & Brain Lab dell’Università Iulm ha esaminato la user experience di trenta partecipanti spettatori di Mediaset, Raiplay e Discovery Play, rintracciando pregi e punti di miglioramento di ciascuna piattaforma.

Dalla ricerca è emerso che i broadcaster, se vorranno rafforzare i livelli di engagement degli spettatori, dovranno sviluppare per loro sistemi di gestione intuitivi e funzionali. Sul fonte dell’advertising, bisognerà far leva su strategie di comunicazione che privilegino il branded entertainment a scapito della pubblicità invasiva, oramai poco efficace.

Continua la lettura su Engage

Stranger Things 2. Se usi l’App “Lyft” finisci nel Sottosopra

A proposito di Branded Marketing al passo con i tempi, l’impresa di trasporti “Lyft” saluta l’arrivo della seconda stagione dell’attesissima serie “Stranger Things 2” con una partnership insieme a Netflix realizzata ad hoc per l’occasione.

Nel fine settimana, gli utenti a spasso per Philadelphia e Los Angeles potranno godere di un passaggio in auto speciale brandizzato “Stranger Things 2” e che garantisce – non abbiamo dubbi - un’esperienza creepy difficile da dimenticare. 

Torniamo a creare da zero, parola di pubblicitario

Raj Kamble, imprenditore e blogger del magazine specializzato in marketing e advertising “ETBrandEquity.com”, argomenta in un lungo post quello che lui ritiene essere un problema tangibile delle agenzie di comunicazione contemporanee.

Secondo il Founder di “Famous Innovations” le creative agency starebbero perdendo il rispetto dei propri clienti a causa della squalificazione del lavoro creativo e alla loro propensione a credere che basti sviluppare unicamente progetti di comunicazione digital per incrementare la propria reputation.

Continua la lettura su ETBrandEquity.com 

 

Vuoi saperne di più?

Mettiti in contatto con noi e scopri come possiamo essere utili alla tua azienda. Il nostro staff ti risponderà nel minor tempo possibile.