<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1961383744150112&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

17 luglio 2018

Quattro modi per fare product placement con successo

Entertainment

yam112003_Product_placement-1


Una presenza discreta ma costante. Visibile, senza però disturbare l'occhio di chi guarda. In un panorama dove la pubblicità tradizionale è sempre più percepita come una fastidiosa interruzione, il product placement permette di inserire il prodotto di un brand all'interno di un
contesto narrativo autonomo.

A cosa serve il product placement

Il product placement ha un duplice scopo: per i brand pubblicizzare un prodotto, per l’editore abbattere gli alti costi di produzione. Per farlo al meglio ecco le 3 regole fondamentali da rispettare:

  1. Trasparenza
  2. Integrazione
  3. Moderazione

Ovvero

  1. Il pubblico deve essere informato dell'inserimento di prodotti a scopo pubblicitario
  2. La presenza del prodotto deve armonizzarsi con il contesto
  3. Essere troppo invasivi rende il risultato finale poco credibile

4 modalità di inserimento di un prodotto in un contesto narrativo

L'interazione tra prodotto, contesto narrativo e protagonisti deve risultare del tutto naturale e armonizzarsi con il contesto attraverso 4 modalità di inserimento:

  1. Screen placement o rappresentazione visiva in cui i loghi o i prodotti vengono chiaramente inquadrati durante le riprese.
  2. Script placement o citazione verbale in cui i prodotti vengono inseriti nella trama coinvolgendo anche i protagonisti o le vicende narrate.
  3. Plot placement prevede che tutta la vicenda si svolga a partire o basandosi su un particolare prodotto.
  4. Name placement in cui la marca è piazzata all’interno del titolo (basta pensare a Gran Torino o a Il diavolo veste Prada).

Il product placement si rivela molto efficace per 3 motivi:

  1. Fa vedere il prodotto all’opera nel suo contesto di utilizzo e inserito nella vita di tutti i giorni, aumentando la familiarità dello spettatore con esso
  2. Facilita la memorizzazione del brand
  3. Influenza le scelte dei consumatori
yam112003_Product-placement


MasterChef, l'esempio cult a cui ispirarsi

Diffuso in oltre 200 Paesi, MasterChef è il format dedicato alla cucina più celebre al mondo e ha dimostrato come il product placement possa dare inizio ad una comunicazione multichannel vincente. Il cooking show è anche un ‘love brand’ attorno a cui aziende di diversi settori hanno costruito negli anni progetti di comunicazione integrata di successo partendo proprio dal product placement. Ad esempio il progetto per gli Asciugoni Regina (Sofidel), realizzato da YAM112003 per MasterChef Italia 6, partiva dal product placement in trasmissione per arrivare alla produzione e commercializzazione del prodotto in edizione limitata MasterChef e ad un contest digitale dedicato. 

Vuoi saperne di più? Contattaci.

 

Vuoi saperne di più?

Mettiti in contatto con noi e scopri come possiamo essere utili alla tua azienda. Il nostro staff ti risponderà nel minor tempo possibile.