<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1961383744150112&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

23 febbraio 2018

Altro che Facebook, ecco le piattaforme social usate dai giovani

HOTNEWS_4


Altro che Facebook, ecco le piattaforme social usate dai giovani

Facebook inzia ad avere un problema! O almeno per quanto riguarda le preferenze dei giovani che, come ci illustra Wired, sembrano decisamente più interessati ad altri social. Una delle ragioni del declino di Facebook può essere ricondotta al cosiddetto context collapseossia il fatto che tutto ciò che postiamo su Facebook appare a persone con le quali siamo collegati per ragioni molto diverse, dagli amici, ai colleghi, ai parenti etc. Ne nasce quindi un blocco da parte degli utenti, in particolare i giovanissimi che proprio per questa ragione sono spinti ad approdare ad altri social. Vediamo quali!

Continua a leggere su Wired

 

Come trovare il vantaggio competitivo di cui necessita il tuo programma di content marketing

"Storytelling" è stata la parola d'ordine fin dall'avvento della pubblicità. E continua a salire in cima alla classifica perché è senza tempo, le storie infatti hanno guidato il comportamento umano nel corso della storia, nel bene e nel male. Come ci racconta l’articolo di Contently, nell’era digitale le imprese, i lavoratori e i leader hanno più opportunità che mai di distinguersi, diffondere il loro messaggio e stimolare il cambiamento attraverso le storie. La narrazione sta quindi diventando una competenza essenziale in qualsiasi lavoro, un'abilità fondamentale che ogni azienda e individuo dovrà padroneggiare. La caratteristica distintiva del successo sarà la capacità non solo di mettere le cose su Internet, ma anche di creare storie avvincenti: le aziende che possono raccontare una buona storia oggi avranno un vantaggio domani.

Continua a leggere su Contently

 

Ascoltare le persone per creare contenuti interessanti: consigli di Social Listening

Tutti sappiamo che adottare una strategia per la corretta distribuzione dei contenuti social è un punto fondamentale per avere successo, le persone vogliono vedere infatti solo contenuti interessanti. Come illustrato da Ninjamarketing, ogni brand, prima di iniziare a parlare con il proprio pubblico dovrebbe quindi domandarsi: “A chi mi sto rivolgendo? Quello che sto pubblicando interessa veramente alla mia audience?”. Anche Facebook con il nuovo algoritmo incentiva i brand a sviluppare un’analisi approfondita del target di riferimento. Come dobbiamo quindi comportarci di fronte a questi cambiamenti? La risposta è: ascoltare, analizzare e poi agire.

Continua a leggere su Ninjamarketing

 

Facebook, novità nelle metriche della pubblicità per favorire la chiarezza

Come spiegato nell'articolo di Engage ci sono una ventina di metriche attualmente utilizzate che scompariranno il prossimo luglio. L’obiettivo di Facebook è quello ripulire la piattaforma da strumenti “che risultano obsoleti, ridondanti, inutili o scarsamente utilizzate”, in altre parole “eliminare il superfluo” per aiutare agenzie e inserzionisti a concentrarsi solo sugli indicatori davvero utili. Facebook sta infatti apportando una serie di modifiche alle metriche di analisi delle campagne pubblicitarie, con l’obiettivo dichiarato di fornire agli inserzionisti maggiore chiarezza riguardo a cosa e come viene misurato.

Continua a leggere su Engage

Vuoi saperne di più?

Mettiti in contatto con noi e scopri come possiamo essere utili alla tua azienda. Il nostro staff ti risponderà nel minor tempo possibile.